Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

 

 

 

 

 

 

 

Il cantiere del 900

BERGAMO 900 non è solo un museo, ma un vero e proprio laboratorio di ricerca per approfondire il XX secolo. Il Museo delle storie di Bergamo, in collaborazione con Comune di Bergamo e Associazione Amici del Museo storico di Bergamo, lancia IL CANTIERE DEL 900, un calendario di incontri e iniziative a cura di Roberta Frigeni e Lia Corna che, lungo tutto il 2022, offrirà al pubblico diversi punti di vista sul secolo, intrecciando temi e motivi della storia di Bergamo nel 900 con il panorama nazionale.
Ad accompagnare il Museo delle storie in questo nuovo progetto è di nuovo Fondazione Banca Popolare di Bergamo, che dopo aver reso possibile la creazione del nuovo museo, prosegue con il sostegno a una narrazione che continua.

Due le coordinate che orientano il nuovo palinsesto, che viene svelato solo fino al mese di aprile: ogni appuntamento muove da una delle sezioni del museo -i fatti, i luoghi, le voci, la vita – e indaga il secolo a partire da una fonte diversa, secondo modalità di volta in volta differenti.

A gennaio la storia si racconta a partire da un oggetto – un taccuino manoscritto che il Museo ha riscoperto nelle proprie collezioni -, a febbraio da un edificio del centro città, a marzo da un filmato amatoriale, ad aprile da una fotografia. In ogni appuntamento la storia dialoga con altre discipline e Bergamo 900 diventa CANTIERE DI STORIE.

Questo primo ciclo di incontri nasce anche dal dialogo con una rete di Istituzioni che hanno collaborato sin dalla realizzazione di BERGAMO 900: Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti, Archivio Cinescatti di Lab 80 film e ISEC.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti con prenotazione obbligatoria | www.ticketlandia.com

Alla conferenza vera e propria seguirà, per chi vorrà proseguire, una visita tematica a cura di Giada Borlotti, collaboratrice del Museo delle storie, che prenderà il via dalla sezione del Museo, dall’oggetto, luogo o fonte che è stato input dell’incontro di approfondimento.

CALENDARIO

29 Gennaio | h 17.00 

A cura di Museo delle storie di Bergamo
in collaborazione con Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti

 LE VOCI // Vera, Enrica e Betty: fare memoria della deportazione.

Nuove piste di indagine intorno a Betty Ambiveri.

Presentazione del volume “Vera. Resistenza, deportazione e impegno di Vera Michelin Salomon”

APPROFONDISCI

 

19 febbraio | h 17.00

A cura di Museo delle storie di Bergamo

I LUOGHI // Dal centro della città al centro della nazione. Marcello Piacentini

Presentazione del volume “Piacentini a Bergamo. 1906-1953”

APPROFONDISCI

 

12 marzo | h 17.00

A cura di Museo delle storie di Bergamo in collaborazione con Archivio Cinescatti di Lab 80 film

I FATTI // I filmati amatoriali e le ‘piccole’ storie

APPROFONDISCI

 

9 aprile | h 17.00

A cura di Museo delle storie di Bergamo in collaborazione con Fondazione ISEC

LA VITA // La società in posa

APPROFONDISCI

L’accesso ai luoghi del Museo delle storie di Bergamo è consentito ai cani di piccola taglia solo se all’interno di un trasportino. È sempre consentito l’accesso ai cani per non vedenti.

A partire da venerdì 6 agosto, secondo quanto stabilito del Decreto n. 105 del 23 luglio 2021, per accedere ai Musei è necessario esibire una certificazione verde COVID-19 (Green Pass). Sono esenti dall’obbligo della Certificazione i minori di 12 anni e i soggetti che abbiano idonea documentazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute. Il Green pass non è, inoltre, necessario per la visita agli spazi aperti di Rocca e Convento di San Francesco.
Per maggiori informazioni sul Green pass è possibile consultare l’apposito sito del Governo.