Loading
La storia è fatta di storie
Vieni ad ascoltarle!
History is made up of stories.
Come and listen to them!

SEE
THE STORIES OF BERGAMO

Welcome to Museo delle storie di Bergamo, the network of historical museums of the city!

Six places, each with its own identity, but linked by a unitary and organic project to narrate the entire history of Bergamo – from the Roman era to the 20th century – through its stories.

Because history is never one: history is made up of stories.

Come and listen to them!

THE ANCIENT HEART
A NEW IDENTITY

20th September 1917: one hundred years ago, the Museum of Risorgimento was inaugurated in Bergamo with the aim of recalling the significant contribution made by the patriots of Bergamo to the process of national unification.

20th September 2017: one hundred years after its birth, the Historical Museum of Bergamo is renewed by changing its nature with a new brand. Each of our six places will be represented by an icon and a colour, but all of them will be brought together under one name: “Museo delle storie di Bergamo”.

NEXT EVENTS

  • placeMuseo
    Donizettiano
  • today26/06/21 > 26/06/21
  • access_time16:00 > 17:00
  • placeTorre
    dei caduti
  • today27/06/21 > 27/06/21
  • access_time17:00 > 18:00
  • placeConvento di
    San Francesco
  • today04/07/21 > 04/07/21
  • access_time16:00 > 17:00
  • placeCampanone
  • today17/07/21 > 17/07/21
  • access_time16:00 > 17:00

EDUCATIONAL SERVICES

FOR
SCHOOLS

Educational activities from kindergarten to university

FOR
TEACHERS

Refresher courses and tools for classroom work

FOR
CHILDREN AND FAMILIES

Recreational initiatives to learn while having fun

FOR
GROUPS

Proposals to approach history

THE LATEST NEWS

21/06/21
Una giornata per sperimentare cinque proposte didattiche
08/06/21
Per tutto il periodo estivo
08/06/21
Per tutti gli appassionati delle viste panoramiche

ABOUT US

Museo Donizettiano

Great museum. I suggest you to listen to the info box. They explain you the entire Donizzetti’s life. You can find some objects belonged to Gaetano.

Luca V.

Convento di San Francesco

Una bella scoperta. Se Bergamo alta fosse una corona ed i suoi monumenti le gemme, il chiostro di San Francesco è sicuramente una delle più belle. Rimane fuori dal flusso turistico principale, non ha indicazioni se non per il museo storico, ma è un angolo da non perdere per la sua architettura e per gli affreschi del trecento rimasti. La custode è gentilissima e a richiesta ha aperto anche la sala capitolare.

Utente di Trip Advisor

Torre dei caduti

Fantastica Torre monumentale dell’architetto Piacentini sita nella Bergamo bassa e posta nel centro del fantastico cono visivo che si apre dalla stazione a porta San Giacomo.

Silvia R.

Rocca di Bergamo

Uno dei migliori musei del Risorgimento in Italia nella splendida cornice della Rocca trecentesca di Bergamo.

Dario A.

FOLLOW US ON LINE

Facebook

#scattiinaltaquota, la rubrica scritta da Andrea, tirocinante al Museo delle storie di Bergamo, per promuovere la mostra Montagna da vivere. Le Orobie negli Scatti di Tito Terzi.Un gruppo di amici attende il proprio turno prima di tuffarsi nel torrente Giongo, affluente del Brembo. È questa la scena immortalata da Tito Terzi nel giugno del 1994 presso il comune di Sedrina, alle porte della Valle Brembana. Attraverso questo scatto il fotografo ci presenta la montagna come luogo privilegiato per l’aggregazione e la condivisione di esperienze. La passione di Tito Terzi per la fotografia si concilia con il suo amore per le Orobie, ambiente che egli conosce fin dalla nascita, ma che non si stanca mai di esplorare per ritrarne ogni angolo, ogni situazione, ogni abitante. I suoi scatti ci raccontano di escursioni in alta quota, ma anche di momenti conviviali, come quello immortalato in questa fotografia. ◾Tuffi nel torrente Giongo (22 giugno 1994)© Museo delle storie di Bergamo, Archivio fotografico Sestini, Fondo Tito Terzi#scattinaltaquota #montagnadavivere #museodellafotografiasestini #museodellestoriedibergamo #bergamoalta#montagna #orobie #girotondo#mibact #museitaliani #museitalia ... See MoreSee Less
View on Facebook

Newsletter