Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Aggiornamenti sull'accesso alla Torre dei Caduti

Dal 6 giugno la Torre dei Caduti rimarrà chiusa per favorire interventi di manutenzione

clicca qui
Sala Mosaico – Camera di Commercio | Bergamo

Il novecento tra storia e fotografia 

  • today11/01/18 > 11/01/18
  • access_time18:00 > 19:00

l'incontro

ROBERTA VALTORTA E ULIANO LUCAS

Il Novecento tra storia e fotografia

CICLO “NOVECENTO IN DIALOGO”

L’incontro

La storica e critica della fotografia italiana Roberta Valtorta e il fotoreporter Uliano Lucas dialogheranno insieme per parlare del Novecento attraverso la lente comune della fotografia.

Due punti di vista, quello della critica e quello del fotografo, creeranno insieme una storia fatta di scatti, inquadrature, tagli, e soprattutto, di soggetti: luoghi, persone, eventi storici ufficiali e retroscena, che senza un occhio indiscreto e coraggioso, non sarebbero probabilmente mai stati svelati.

In collaborazione con Biblioteca “Di Vittorio”

Roberta Valtorta

Storica e critica di fotografia, membro del direttivo della SISF (Società Italiana per lo Studio della fotografia) e del comitato scientifico della rivista “RSF”, ha curato il progetto Archivio dello spazio della Provincia di Milano, ha collaborato alla costruzione degli archivi fotografici della Regione Lombardia, ha diretto la collana di libri fotografia Art& (Udine), ha ideato il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo-Milano assumendone la direzione scientifica dal 2004 al 2015.

Ha tenuto corsi universitari a Udine, Roma, Milano, e insegna ininterrottamente dal 1984 presso il Centro Riccardo Bauer di Milano.

Ha curato molte mostre in Italia e in Europa e pubblicato numerosi saggi teorici e storici sulla fotografia come bene culturale, espressione artistica, strumento di lettura del territorio.

 

Uliano Lucas

Nato a Milano nel 1942 da una famiglia operaia, Uliano Lucas cresce nel clima di ricostruzione civile e intellettuale che anima il capoluogo lombardo nel dopoguerra. Studia nei Convitti della Rinascita dove insegnanti come Luciano Raimondi, Albe Steiner o Guido Petter offrivano la possibilità di un’istruzione e di un sostegno ai figli dei partigiani e dei reduci con problemi familiari, poi, espulsone per troppa indisciplina, curioso e inquieto, prende a frequentare, ancora sedicenne, l’ambiente di artisti, fotografi e giornalisti che vivevano allora nel quartiere di Brera.

E qui, durante le interminabili discussioni ai bar Genis e Giamaica con grafici, disegnatori, intellettuali e artigiani della vecchia Milano, ma anche con i fotografi Ugo Mulas, Mario Dondero, Alfa Castaldi, che ancora si ritrovavano nella ex latteria, decide di tentare la via del fotogiornalismo, ravvisandovi, come altri giovani della sua generazione, uno strumento di impegno civile e insieme una professione indipendente, libera dalle costrizioni, viatico per quella scoperta di mondi diversi che infatti caratterizza poi tutta la sua esistenza.
.. Segue sul suo sito

 

INGRESSO LIBERO E GRATUITO