Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Palazzo
del Podestà

Visita guidata – mostra Vedere Venezia

  • today27/11/22 > 27/11/22
  • access_time16:00 > 17:00
Visita guidata - mostra Vedere Venezia

In occasione dell’apertura della mostra Vedere Venezia. Ritratto di una città tra Medioevo e Rinascimento il Museo delle storie di Bergamo con la Biblioteca Civica Angelo Mai propone una visita guidata con i curatori per scoprire più da vicino i capolavori esposti. Opere di professionisti incisori, compositori e stampatori che plasmarono l’iconografia di Venezia tra XV e XVI secolo: dalle anonime xilografie a corredo di cronache universali, in cui le città non hanno una propria identità visiva ma sono solo corredo di un messaggio verbale, fino ad arrivare alle piante prospettiche realizzate da cartografi di fama, in cui il tessuto urbanistico è riconoscibile fin nelle sue architetture.

Il viaggio tra i ritratti della Serenissima è anche un viaggio all’interno della storia della stampa e dell’editoria tra Quattrocento e Cinquecento: portolani, cronache, libri di pellegrinaggio, carte sciolte, cosmografie, isolari, libri di fortezze e libri di città ci restituiscono immagini diverse di Venezia: Da una Venezia stilizzata e bidimensionale, a una visione a volo d’uccello della città lagunare quasi tridimensionale, resa possibile grazie ad un artificio prospettico e alla scelta di un punto di osservazione dall’alto. Anche voi siete curiosi di “Vedere Venezia” con gli occhi di un uomo del Rinascimento? Non vi resta che venire in visita al Museo del Cinquecento.

INFORMAZIONI
Quando: domenica 27 novembre ore 16.00
Dove: Palazzo del Podestà, Piazza Vecchia , Città Alta, Bergamo
Costo: Ingresso gratuito con visita guidata a pagamento: €5
Prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti