Loading

Papa Giovanni XXIII

Papa Giovanni XXIII

Archivio fotografico Sestini – Fondo Burgarella. Foto Nicola Burgarella. Papa Giovanni XXIII, San Pietro, Roma (anni Cinquanta del Novecento)

Scatti d'archivio: Nell'Archivio fotografico Sestini un ricordo del "Papa Buono"

Archivio fotografico Sestini – Fondo Burgarella. Foto Nicola Burgarella. Angelo Roncalli, congresso eucaristico, cimitero di Zogno (1952)

Uno speciale del nostro format fotografico "Scatti d’archivio" per celebrare la figura di Angelo Roncalli (Sotto il Monte 1881 – Roma 1963)

Salito al soglio pontificio come Papa Giovanni XXIII nel 1958, al suo operato si deve il Concilio Vaticano II (1962-1965), grazie al quale la Chiesa si aprì al confronto con la modernità, non solo in un rinnovato rapporto con le Chiese cristiane, ma anche in un’apertura alle confessioni non cristiane e con un significativo cambiamento in termini simbolici, segnato dall’abbandono del latino liturgico e dalla dichiarazione delle due libertà, della Chiesa a svolgere la sua missione e di ogni uomo a professare le proprie personali convinzioni religiose.

Poco prima di morire, l’11 aprile del 1963, promulgò l’enciclica Pacem in terris, indirizzata "a tutti gli uomini di buona volontà" e considerata un invito alla conciliazione internazionale in un’epoca di crescenti tensioni.

 

Archivio fotografico Sestini – Fondo Asperti. Foto Fausto Asperti. La statua di Papa Giovanni XXIII, opera di Stefano Locatelli, ad Arcene (1966)

Scatti d'archivio

Scatti d'archivio è il format che il Museo delle storie di Bergamo ha lanciato sui social al fine di valorizzare, anche attraverso questi canali di comunicazione, le fotografie contenute all'interno del suo archivio fotografico: l'Archivio fotografico Sestini.

Ogni mese un nuovo tema, che può riprendere un argomento di attualità o una data ricorrente. Ogni mese una selezione di immagini compiutadallo staff del Museo delle storie di Bergamo per restituirvi, anche se in numero limitato, i nostri scatti d'archivio.

Per vedere la gallery dedicata a Papa Giovanni XXIII CLICCA QUI